Misuratore di pressione e fibrillazione atriale AFIB

Misuratore di pressione arteriosa e fibrillazione atriale AFIB

Microlife, leader mondiale nello sviluppo di strumenti diagnostici domiciliari e professionali, presenta la tecnologia brevettata AFIB (Atrial FIBrillation) che, con una semplice misurazione della pressione arteriosa, è in grado di fare uno screening della fibrillazione atriale, senza ricorrere ad un esame più complesso come l’elettrocardigramma.

La fibrillazione atriale è un’anomalia del ritmo cardiaco, la cui frequenza aumenta sempre di più con l’aumentare dell’età. Circa uno 0,5% della popolazione intorno ai 50 anni soffre di fibrillazione striale, ma questa percentuale aumenta al 10% della popolazione nei soggetti con più di 65 anni.
La tecnologia AFIB, sviluppata da Microlife, ha una elevata precisione, grazie alle 3 misurazioni consecutive (tecnologia MAM) che permettono di rilevare la fibrillazione atriale, se presente, con una elevata sensibilità, compresa tra il 97 ed il 100%.
E’ necessario quindi misurare per 3 volte consecutive la pressione arteriosa e solamente se lo strumento rileva la fibrillazione atriale comparirà il logo Afib sul display.
Alla comparsa del logo Afib si consiglia di ripetere comunque la misurazione dopo circa un’ora.
Se dopo un’ora viene confermata la rilevazione di fibrillazione striale si consiglia di rivolgersi al proprio medico.
Si evidenzia che solamente tre misure consecutive permettono tale misurazione. La misurazione in modalità singola no.
Questo innovativo strumento per uso domiciliare, o professionale, è importantissimo per la prevenzione di malattie cardiovascolari, ricordiamo infatti che la fibrillazione atriale è spesso asintomatica e spesso non viene diagnosticata precocemente. Inoltre la fibrillazione atriale e l’ipertensione arteriosa sono fattori di rischio associati.
L’individuazione precoce di questa patologia permette un efficace trattamento del paziente prevenendo possibili complicanze quali l’ictus.
Studi clinici evidenziano infatti che:
• individui con fibrillazione atriale, rispetto ad individui senza, hanno un rischio di ictus superiore da 3 a 5 volte
• l’ictus risulta essere la terza causa di morte, la principale causa di invalidità e la seconda causa di demenza nella popolazione
• la fibrillazione striale è la principale causa di ictus, è infatti responsabile del 20% dei casi di ictus.
• I soggetti con fibrillazione striale sono circa 500.000 e vi sono circa 60.000 nuovi casi ogni anno.
E’ perciò fondamentale individuare e trattare precocemente i pazienti a rischio.


Afib di Microlife permette di effettuare uno screening affidabile e clinicamente valido.